You are here: Home » Bagno » Come pulire il box doccia in vetro: alcuni consigli

Come pulire il box doccia in vetro: alcuni consigli

Pulire il box doccia in vetro può essere un compito ingrato e frustrante.

Lo sanno bene le casalinghe che periodicamente si ritrovano a combattere contro residui di shampoo, sapone, sporco e, sopratutto, il nemico numero uno del bagno: il calcare e le sue incrostazioni dure a morire.
La pulizia del box doccia diventa un’impresa davvero titanica se la doccia è stato trascurata a lungo.
E qui scatta subito il primo consiglio fondamentale, ovvero non lasciar passare settimane e continuare a rimandare la pulizia della cabina doccia per settimane. Più il tempo passa, più sporco e calcare si accumulano e diventano difficili da eliminare.
Potrebbe sembrare banale, ma pulire regolarmente la doccia rende il compito decisamente più facile e veloce. L’ideale sarebbe tenere pulito box e piatto doccia alla fine di ogni utilizzo. Potrebbe essere utile passare un panno asciutto o, meglio ancora, un tergi-vetro per asciugare l’eccesso d’acqua e lasciare poi le porte aperte in modo da far circolare l’aria riducendo la formazione di depositi di acqua e di residui di sporco.

Calcare addio
Per rimuovere i depositi d’acqua e le incrostazioni di calcare è consigliabile usare una soluzione detergente acida, ad esempio una miscela di acqua, aceto, detersivo per piatti e alcool fatta in casa da versare in un flacone spray e da spruzzare sulle superficie da detergere. Dopo aver lasciato agire per qualche minuto, sciacquare con abbondante acqua calda aiutandosi con una spugna morbida. Molto importante, alla fine, asciugare il tutto con un panno, magari in microfibra.

In circolazione esistono, inoltre, numerosi prodotti anticalcare. Il consiglio potrebbe essere di provarne alcuni e valutare poi quello che meglio fa al caso nostro.

Stop ai residui di sapone
Per rimuovere i residui di sapone, è indispensabile usare un prodotto che riesca a scioglierlo. Ad esempio, potete diluire dell’ammorbidente o dell’ammoniaca in un po’ d’acqua e, utilizzando sempre una bottiglietta spray, applicare la miscela ottenuta, lasciarla agire per qualche minuto e poi rimuoverla con un panno.

Un po’ di sana prevenzione
Per prevenire la formazione di depositi di sapone, si possono usare prodotti per la cucina, in particolare detergenti anti-grasso. Sono utilissimi per formare una pellicola protettiva sui vetri della doccia in modo che saponi e shampoo scivolino via come fossero acqua.

E se notate incrostazioni sui profili in alluminio della doccia?
L’aceto torna utile anche in questo caso. Spruzzate la soluzione sulle parti che volete pulire, armatevi di un vecchio spazzolino e di un po’ di pazienza. Al termine, ricordatevi sempre di asciugare con un panno o una spugna morbidi.

Bastano pochi semplici consigli e una buona dose di disciplina per avere un bagno e un box doccia in condizioni perfette, sempre pronti all’uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *